Come creare caroselli Instagram e renderli virali

Gabriele Venturini

Cosa fare e non fare per creare caroselli virali e fare impennare il tuo profilo Instagram

Saper creare caroselli su Instagram è una risorsa importante per far crescere il tuo profilo IG e costruire una community interessata ai tuoi post. Secondo alcuni studi, i caroselli sono tra i formati Instagram più efficaci e performanti. Ecco tutti i consigli utili per creare caroselli virali da migliaia di visualizzazioni.

Cosa sono i caroselli di Instagram?

Il carosello è uno dei formati che Instagram mette a disposizione per la condivisione dei contenuti sul profilo e nel feed. La caratteristica dei caroselli IG è che puoi inserire nel contenuto fino a 10 slide che l’utente potrà scorrere in successione. Ogni slide può contenere testo, immagini o video, permettendoti di creare post articolati. La struttura si presta perfettamente allo storytelling perché la visione in sequenza delle slide offre l’opportunità di costruire piccole narrazioni

Come creare un carosello Instagram: le basi

  • Apri l’app di Instagram
  • Tap sul “+” in alto a destra
  • Tap su Post e su Selezione multipla
  • Scegli le slide, le foto o i video che vuoi inserire, nell’ordine in cui vuoi che appaiano nel carosello
  • Tap su Avanti 
  • Edita, se vuoi, le immagini su Instagram
  • Aggiungi caption (la didascalia) e possibili hashtag e tag pertinenti
  • Condividi

Semplice vero? Ricorda che ogni slide del carosello deve rispondere a precisi requisiti di formato e dimensione per essere visualizzata nel modo giusto sul social. Quali?

Caratteristiche e dimensioni dei caroselli Instagram

  • Formato del file: Jpg. o Png.
  • Dimensioni delle slide: 1080px x 1080px (formato quadrato) oppure 1080×1350 (formato 4:5)
  • N° massimo di slide: 10
  • Durata video (eventuali): 3-60 secondi per unità

Quante slide mettere in un carosello Instagram?

Instagram permette di inserire fino a 10 slide per carosello, ma qual è il numero migliore di slide per creare caroselli virali? Esistono due tipologie di carosello che ti consiglio:

Carosello Short Form → 2/3 slide

I caroselli in formato breve sono perfetti per illustrare le trasformazioni con effetto “Prima/dopo” o per comunicare massime e frasi motivazionali. Un esempio di carosello short form sarà:

  • 1° slide
  • Titolo in funzione di gancio
  • 2° slide
  • Prima/dopo la trasformazione
  • oppure una frase motivazionale,
  • una citazione o una massima
  • 3° slide
  • Call To Action 
  • (invito a commentare/ condividere/ salvare)

Carosello Long Form →  8/10 slide

Creare caroselli Instagram lunghi è ideale per condividere contenuti più corposi e per raccontare una storia in cui attirare l’utente, accompagnandolo slide dopo slide. Perché ti suggerisco 8-10 slide e non 5-6? Perché scorrere 8-10 slide richiede all’utente più di 10 secondi di tempo. L’algoritmo di Instagram considera un contenuto che ottiene un tempo di visualizzazione (screen time) superiore a 10” degno di interesse, perciò ne premia la performance. 

Attenzione: il numero di slide è inutile se il carosello non è interessante, perché l’utente smetterà di scorrerle prima di arrivare in fondo. In questo caso strutturare bene il carosello è fondamentale, soprattutto per quanto riguarda il copywriting (la scrittura dei testi) e lo storytelling (l’esposizione della storia attraverso testi o immagini). Come si fa?

Come creare caroselli virali: 3 strategie vincenti

Piccola premessa: non esistono formule magiche per rendere un carosello virale su Instagram. Piuttosto, esistono alcune strategie per creare caroselli che piacciono agli utenti e ottengono views e interazioni in quantità. Che è poi il requisito per un contenuto virale. Di quali strategie si tratta? Ecco tre metodi per fare caroselli a cui ispirarti:

Metodo AIDA per i caroselli Instagram

Il metodo AIDA (Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione) è una delle strategie più utilizzate nella pubblicità per conquistare l’attenzione del pubblico e spingerlo a compiere un’azione. Pensa che la prima volta in cui fu presentato dal suo inventore, Elias St. Elmo Lewis, era il 1898. Come fa ad essere ancora in uso? Perché è tremendamente efficace. Per creare un carosello Instagram con il metodo AIDA. struttura le slide così:

Slide 1 → Attenzione

La prima slide decide le sorti del tuo carosello: se vuoi che l’utente si fermi a scorrerlo deve avere un titolo di impatto. Scegline uno semplice da leggere e che faccia leva sulle emozioni: paura, sorpresa, desiderio, curiosità. Devi innescare la voglia di proseguire nella scoperta della slide successiva.

Es: Come creare caroselli virali?

Slide 2/3 → Interesse

La seconda slide di un carosello Instagram è importante quanto la prima. Perché? Instagram propone i caroselli agli utenti più di una volta. Se la prima volta non hanno interagito, li mostra nuovamente a partire dalla seconda slide. Quindi ricorda: è la tua seconda chance di conquistarli. Come? Creando interesse con un’immagine o un testo che li porti a immedesimarsi nell’argomento o a capire che il contenuto è proprio ciò che cercano. 

Es: Nessuno legge i tuoi post? 

Slide 4-9 → Desiderio

Nelle slide successive diluisci il tuo contenuto. Deve essere un tema interessante per il target a cui ti rivolgi. È essenziale che ogni slide crei la voglia di passare alla successiva per completare “la storia”. Come? 

  • Non scrivere troppo in ogni slide: devono essere facili da leggere
  • Scegli parole semplici e incisive
  • Usa immagini, diagrammi e disegni per esprimere i concetti con immediatezza
  • Numera ogni slide
  • Dividi il testo in frasi e paragrafi: lo spazio bianco aiuta la lettura
  • Crea attesa tra una slide e l’altra

Ricorda: scorrere il carosello deve essere facile e naturale, altrimenti l’utente lo abbandonerà prima di arrivare in fondo.

Nella slide 9 inserisci un Recap dei contenuti, una frase o un’immagine che trasmette il meglio del post. Un piccolo premio per chi è arrivato fin qui.

Slide 10 → Azione

L’ultima slide è dedicata alla CTA (Call To Action). Scegline due: una primaria e una secondaria per ottenere il meglio dal carosello. Per esempio, una mirata al commento e una al salvataggio o alla condivisione. È importante che sia una CTA specifica, a cui sia facile rispondere. Non un semplice “Che ne pensi?” ma “Sei d’accordo? Scrivilo nei commenti e condividi con la community”. 

Di seguito un esempio di carosello Instagram con metodo AIDA. che è diventato virale:

Metodo HOW per caroselli informativi

Una seconda strategia per creare caroselli virali su Instagram è il metodo H.O.W. (Hook, Original, Why) o “How To….”. Come puoi capire dal titolo è una struttura di carosello ideale per i tutorial e per spiegare agli utenti come fare o ottenere qualcosa. Ecco come utilizzarlo:

Slide 1 → How To…

La prima slide è un titolo modello “Come fare per…” o “Come ottenere… in 6 step”. È un tipo di “gancio” (Hook) molto efficace per chi legge in quanto contiene una promessa e stimola il desiderio di saperne di più. 

Slide 2 → Empatia/Vantaggio utente

Come per AIDA, questo è il momento di far capire all’utente che il carosello è rivolto proprio a lui e qual è il vantaggio utente nello scorrerlo fino in fondo. Scegli un tema originale (Original) e interessante per la nicchia a cui ti rivolgi.

Slide 3-8 → Guida step by step

Spiega in modo chiaro e sintetico tutti passaggi per ottenere la promessa nel titolo (Why). Aiutati, dove puoi, con immagini, disegni e simboli di immediata comprensione e numera tutti gli step in successione. Questo tipo di carosello è più semplice da scorrere perché la struttura di per sé invita a scoprire lo step successivo. 

Slide 9 → Recap degli step

Inserisci una slide riassuntiva che permetta all’utente di ripercorrere con un colpo d’occhio tutto il processo spiegato. È un trucco molto utile per spingere il lettore a salvare il carosello nel caso voglia rivedere velocemente i passi i un secondo momento.

Slide 10 → Call To Action

Come per AIDA., inserisci una CTA primaria e una secondaria. Se chiedi un commento assicurati che sia facile rispondere (es. “Proverai questo metodo?”). Ricorda che i caroselli HOW si prestano molto anche ad essere salvati es. “Salva il carosello per ricordare gli step”).

Ecco un esempio di carosello Instagram con metodo H.O.W.:

Metodo Lista per caroselli virali

Liste ed elenchi sono tra le strutture preferite nel web marketing per attirare i pubblico. Perché? Perché un titolo con un numero dà l’idea di un contenuto ordinato, facile e veloce da leggere. Creare caroselli Instagram con liste numerate è un ottimo metodo per condividere informazioni e catturare l’attenzione degli utenti. Ecco come strutturare un carosello a lista:

Slide 1 → Titolo numerico

Ormai lo sai, la prima slide deve attirare l’attenzione e bloccare lo scroll dell’utente sullo schermo. Sfrutta i numeri per presentare le informazioni che stai per condividere.

Es. 5 app per caroselli virali

Slide 2-8 → Lista di voci

Puoi scegliere di utilizzare la seconda slide per rafforzare il vantaggio utente, come nei precedenti metodi, o iniziare subito la tua lista. Ogni slide, una voce della lista, magari con una breve spiegazione. 

Slide 9 → Recap

Come per HOW, dedica la slide 9 al riepilogo della lista numerata con tutte le voci in sequenza, sarà utile per chi legge e/o salva il carosello.

Slide 10 → Call To Action

L’ultima slide chiama l’utente all’azione. Come nelle precedenti strutture di carosello, scegli due CTA, primaria e secondaria, e ricorda che anche le liste si prestano ad essere salvate.

Ecco un esempio di carosello Instagram con Lista:

App per creare caroselli Instagram

Anche se Instagram ti permette di editare le foto direttamente in app, per creare caroselli più interessanti puoi creare le slide esternamente. Come? Con alcune app per la composizione grafica che ti offrono ottime funzionalità e bellissimi template per caroselli. Ecco alcune tra le migliori app per creare caroselli virali:

Canva

Se non hai competenze grafiche, Canva è l’app per creare caroselli più facile da usare. In realtà è utile per realizzare tantissimi tipi di grafiche per Instagram e non solo. Cliccando su Post di Instagram potrai scegliere tra i modelli disponibili e creare un carosello da zero o utilizzare i template per caroselli Canva. Aggiungi testo, foto, immagini ed edita le slide con un’interfaccia semplice e intuitiva.

Adobe Photoshop

Se cerchi uno strumento per creare caroselli originali e personalizzati, Adobe Photoshop resta uno dei migliori software per la grafica. Puoi creare un progetto con dimensioni 10.800×1080 oppure 10.800×1350 e suddividerlo tagliando le singole 10 slide. Infine esporta il tutto in formato png. o jpeg. e carica le slide su Instagram. Il consiglio: rinomina le immagini numerandole nell’ordine in cui vuoi inserirle nel tuo carosello per semplificare il caricamento.

Adobe Illustrator

A Photoshop preferisci Adobe Illustrator? Procedi alla creazione del tuo carosello impostando, come sopra, un progetto di immagine unica. Edita l’immagine con colori, testi e disegni e infine ritaglia le seingole slide. Clicca su Esporta ed Esporta per schermi per ottenere un formato compatibile con Instagram. Infine carica tutto in app per creare il tuo carosello.

DesignCap

DesignCap è un altro tool per creare caroselli in pochi minuti con ottimi risultati. È disponibile da desktop, attraverso il sito ufficiale di DesignCap e non richiede particolari competenze. Scegli tra i template per post di Instagram il tuo preferito o realizza le slide creando un nuovo progetto. Procedi con le indicazioni piuttosto intuitive del tool e infine esporta le slide in formato jpg. o png.

Bonus consigli per caroselli virali

Ora che conosci le strategie e le migliori app per caroselli Instagram performanti, voglio darti qualche consiglio in più per rendere i caroselli virali:

  • Crea un design semplice e ordinato: massimo 2/3 colori e 2 font leggibili e di pesi diversi. Ricorda che la lettura deve essere facile e non richiedere sforzo.
  • Scegli bene l’argomento e l’obiettivo del carosello prima di crearlo. Che cosa vuoi ottenere? Vuoi che salvino il post con le informazioni? Vuoi che commentino? O che dopo averlo letto acquistino i tuoi prodotti o servizi? Conoscere l’obiettivo ti permette di realizzare un carosello perfetto per raggiungerlo.
  • Assicurati che il carosello sia il formato migliore per l’idea che vuoi trasmettere. Alcune idee si prestano meglio a una foto singola con didascalia, altre a un video o a un reel. Il formato sbagliato penalizza anche le buone intuizioni.

Errori da evitare nei caroselli Instagram

  • Non scrivere caption troppo lunghe per accompagnare il carosello, a meno che non sia un carosello Short Form. L’utente deve già scorrere le slide, non costringerlo a “faticare” ancora.
  • Non inserire troppo testo nelle slide o immagini caotiche. Ricorda il valore degli spazi bianchi.
  • Evita colori che complicano la lettura. Il fatto che ti piacciono non significa che siano i migliori colori per un carosello.
  • Non sovrapporre immagini e testo se il risultato non è chiaro e comprensibile.
  • Non copiare i caroselli altrui. Ispirarsi va bene, ma con originalità.

Ti piacerebbe ricevere altri consigli per creare caroselli e post virali? Iscriviti alla newsletter e ricevi ogni settimana risorse gratuite e strategie per il tuo profilo Instagram.

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on telegram
Guarda anche
Iscriviti alla newsletter

Tips, crescita personale & strategie per Instagram

Prenota la tua consulenza

GABRYSOLUTION

Iscriviti alla newsletter

Tips, consigli e strategia sul mondo di Instagram e la Crescita Personale

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.